Che cos‘è l’osteopatia

Andrew Taylor Still

Un po’ di storia sull’osteopatia

L’osteopatia è nata nel XIX secolo, dal chirurgo americano Andrew Taylor Still. Si tratta di una terapia complementare alla medicina tradizionale che si focalizza sull’integrità strutturale del corpo. Essa riconosce che la maggior parte dei dolori di cui soffriamo, derivano da alterazioni nella funzione della struttura corporea e dai danni che gli vengono causati per colpa di malattie.

L’osteopatia si basa sulle scienze fondamentali e sulle conoscenze mediche tradizionali (anatomia, biomeccanica, neurologia, fisiologia, ecc…) per valutare la condizione del paziente. La forza di questa terapia risiede nel modo unico in cui il paziente viene valutato dal punto di vista meccanico, funzionale e posturale e metodi manuali di trattamento applicati per soddisfare le esigenze del singolo paziente.

Gli osteopati usano le mani sia per indagare sulle cause sottostanti del dolore, sia per eseguire il trattamento, utilizzando una varietà di tecniche. Queste possono includere stiramento dei muscoli, tecniche ritmiche sulle articolazioni, tecniche manipolative e tecniche fasciali.